Daverio a Domo, la cultura che crea entusiasmo

DOMODOSSOLA –Sono entusiasti i presidenti dell’associazione Mario Ruminelli e del Lions club domese Antonio Pagani Aurelio Sciaraffa del successo di pubblico di giovedì alla conferenza che in collaborazione hanno organizzato con il critico d’arte Philippe Daverio.  La serata era ad ingresso gratuito  ma ha avuto una finalità benefica  all’entrata sono state raccolte offerte da devolvere alle popolazioni terremotate del centro Italia. “Il celebre critico è rimasto affascinato dal centro storico. – Spiega Antonio Pagani – anche se ha evidenziato, come anche il nucleo  antico domese come del resto quello di altre città sia circondato da un contesto urbano che non gli appartiene. C’è un netto contrasto tra il centro e la periferia  che è stato snaturata da leggi urbane e il critico d’arte  ha evidenziato che nei borghi le case venivano costruite una accanto all’altra mentre ora queste vengono edificate a 6 o 7 metri di distanza creando delle piccole isole”.  “Durante la cena all’istituto alberghiero domese – dice Pagani – abbiamo chiesto a Daverio cosa ne pensasse delle fondazioni, siccome presto costituiremo una con il lascito della professoressa Paola Ruminelli. Daverio ci ha spinti ad andare in questa direzione spiegando che le fondazioni e i privati sono l’unica speranza per salvare l’arte e la bellezza, l’unica via d’uscita vista la crisi di fondi pubblici”. Al Galletti Daverio al termine della conferenza si è fermato a salutare il pubblico molti anche gli artisti locali che sono andati a complimentarsi con lui, tra questi il pittore Giuliano Crivelli e la pittrice Bruno Margherita Andrea quest’ultima ha donato a Daverio la stampa di un suo dipinto.

Mary Borri

 

fonte: http://www.ossolanews.it/ossola-news/daverio-a-domo-la-cultura-che-crea-entusiasmo-4287.html